Sabato scorso a Provaglio d’Iseo -BS- è andata in scena la quarta edizione della 12 ore di Franciacorta, gara valevole per il Titolo Italiano IUTA di specialità.

Due anni fà in questa manifestazione la forte ultramaratoneta Milanese, Lorena Brusamento con 134,369km strappa la Miglior Prestazione Italiana (M.P.I.) assoluta femminile a Monica Casiraghi che di passaggio nel Mondiale casalingo di Bergamo del 2008, percorse 131,000km.

Quest’anno è toccato alla M.P.I. assoluta maschile essere infranto, difatti il Triestino ma con casacca della Bergamo Stars Atletica, Enrico Maggiola, con una prova superba totalizza ben 154,419km che migliora il suo 149,660km ottenuto 1 anno e mezzo fà alla pista di Barcellona.

Analizzando meglio le statistiche, notiamo che i risultati di questa manifestazione la fanno da padrona, difatti fra le donne, nelle prime 5 prestazioni all-time, ben 3 sono state ottenuti in questa manifestazione. Oltre alla già citata prestazione della Brusamento, c’è anche la terza prestazione, sempre della Brusamento che lo scorso anno totalizzò 128,495km. Quinta prestazione per la giovanissima Eleonora Rachele Corradini (in foto con il palloncino da pacer alla scorsa maratona di Roma insieme alla sorella) che quest’anno ha percorso 127,991km che rappresenta la M.P.I. categoria Senior, strappata all’amica Alessia La Serra (121,199km) e che per soli 27 metri non diventa la terza donna italiana di sempre (oltre alle già citate Casiraghi e Brusamento, c’è Monica Barchetti con 128,018km).

In campo maschile la situazione è praticamente simile in quanto troviamo 3 prestazioni di Provaglio nelle prime 6 prestazioni di sempre. Oltre al già citato Maggiola di Provaglio e Barcellona, troviamo sempre Maggiola con 147,640km di Provaglio 2018, Ivan Cudin con 147,957km ottenuto a Reggio Emilia 3 anni fà e 144,400km ottenuto nella pista di Soochow (TPE) di passaggio di una 24h nel 2014. Oltre a loro c’è la prestazione ottenuta Sabato da Matteo Ceroni con 144,249km, che corrisponde anche alla M.P.I. categoria AM35, la precedente apparteneva a Ivan Cudin con 143,672km ottenuta di passaggio in una 24 ore a Katowice (POL).

Tutti questi dati confermano che il percorso e l’organizzazione di questa manifestazione sono una delle migliori in Italia, e non. Quindi chi ha serie intenzione di migliorarsi, è bene segnarsi nella propria agenda la data della prossima edizione.

(Visited 195 times, 1 visits today)

Pin It on Pinterest

Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi